Abusivismo e scarsa professionalità nel settore delle investigazioni – I consigli di Angelo Centanni (Aeffesse) per non sbagliare la scelta del professionista

Esigenze familiari ed imprenditoriali rendono sempre più strategico il ruolo dell’investigatore privato, chiamato a risolvere questioni estremamente delicate che richiedono il coinvolgimento di un professionista estremamente affidabile.

Come fare, quindi, per evitare di sbagliare la scelta? Ne abbiamo parlato con il cav. Angelo Centanni, titolare dell’agenzia investigativa “Aeffesse” di Taranto e delegato provinciale della FederPol (la maggiore organizzazione di categoria).

Il nostro settore richiede preparazione e un costante aggiornamento legato anche alle norme che disciplinano questa attività. Insomma, non c’è più alcun margine per i “fai da te” e per coloro che pensano di poter improvvisare, sottovalutando le conseguenze a cui possono andare incontro. Il lavoro investigativo, infatti, presuppone grande professionalità e la piena conoscenza dei margini operativi entro i quali agire. Il tutto, a garanzia del cliente e per rendere utilizzabile qualsiasi elemento raccolto in fase di indagine.

Lei ha servito la Polizia di Stato per 35 anni, in varie parti d’Italia e con ruoli estremamente operativi. Questa esperienza le risulta utile nel lavoro di investigatore?

Certamente! Il tutto, collegato anche al conseguimento della laurea in Giurisprudenza. In questo modo, infatti, sono ben definiti gli spazi di manovra negli incarichi che riguardano dolorose vicende familiari, così come casi di infedeltà nel lavoro, indagini prematrimoniali (per sapere con chi ci si sta sposando), vicende di natura commerciale o assicurativa e la raccolta di elementi di prova da utilizzare eventualmente in sede processuale.

E’ sin troppo evidente, quindi, che non ci si può rivolgere al primo che si incontra…

Il fatto grave è che la rete oggi propone decine di agenzie investigative, molte delle quali sono assolutamente prive dei requisiti richiesti per legge. Ecco perché bisogna leggere con molta attenzione, verificando la presenza delle certificazioni richieste per legge.
In ogni caso, le agenzie autorizzate sono tutte registrate in Prefettura, ma se questa ricerca può risultare complicata, basta consultare l’elenco delle agenzie iscritte alla FederPol attraverso il sito internet della stessa Federazione. In quel caso, infatti, non è possibile che ci siano abusivi.

A cos’altro deve fare attenzione un cliente che si rivolge ad una agenzia investigativa?

Ognuno di noi deve allestire un tariffario che viene consegnato in Prefettura e vidimato. Sulla base di tale elenco, è necessario che il professionista esamini il caso e predisponga un preventivo di massima al cliente, in maniera tale da non farlo trovare di fronte a spiacevoli sorprese.

SCOPRI DI PIÙ

Visita il Sito AFS Investigazioni

Leggi anche In crescita il settore delle investigazioni private. La necessità di affidarsi a professionisti serie e dotati di tutte le autorizzazioni richieste

Leggi l’approfondimento Ansa Settore Investigazioni: attenzione agli abusivi! A Taranto l’esperienza di Angelo Centanni (Aeffesse)

Post Correlati

Articoli recenti

Progetto Immagine (Roma), “Sapersi differenziare per emergere”

In un settore in continua evoluzione e talvolta anche inflazionato, come è diventato quello dell’estetica, con un pullulare continuo di...

Studio Dentistico Luca Marco Bernardini; distinguere tra cura ed origine della patologia anche nel caso di una carie: così la medicina fa vera prevenzione

Si può guarire dalla carie, per questo si va in genere dal dentista. Ma è bene sapere che la carie...

Alfredo Casarelli: l’aggregazione tra agenti la chiave del successo nel moderno mercato delle case

Il broker a Roma della Remax Key House agenzia G30, spiega i vantaggi di un modello di business vincente e...

Antonio Calvi (Ikitchens Cucine): “Passa attraverso agenti immobiliari e costruttori lo sviluppo del settore arredamento”

Lo sviluppo del settore arredamento avviene sempre più di frequente attraverso una guerra al prezzo più basso, con l’unico obiettivo...

Britta Gelati: «Nel 2020 la riqualificazione edilizia va affrontata con una figura professionale di riferimento come l’architetto o l’ingegnere edile, in grado di seguire tutto l’intervento con competenza ed esperienza»

Nel settore dell’edilizia nel nord Italia si riscontra comunque una lieve crescita per quel che riguarda le nuove costruzioni, un...