Abusivismo e scarsa professionalità nel settore delle investigazioni – I consigli di Angelo Centanni (Aeffesse) per non sbagliare la scelta del professionista

Esigenze familiari ed imprenditoriali rendono sempre più strategico il ruolo dell’investigatore privato, chiamato a risolvere questioni estremamente delicate che richiedono il coinvolgimento di un professionista estremamente affidabile.

Come fare, quindi, per evitare di sbagliare la scelta? Ne abbiamo parlato con il cav. Angelo Centanni, titolare dell’agenzia investigativa “Aeffesse” di Taranto e delegato provinciale della FederPol (la maggiore organizzazione di categoria).

Il nostro settore richiede preparazione e un costante aggiornamento legato anche alle norme che disciplinano questa attività. Insomma, non c’è più alcun margine per i “fai da te” e per coloro che pensano di poter improvvisare, sottovalutando le conseguenze a cui possono andare incontro. Il lavoro investigativo, infatti, presuppone grande professionalità e la piena conoscenza dei margini operativi entro i quali agire. Il tutto, a garanzia del cliente e per rendere utilizzabile qualsiasi elemento raccolto in fase di indagine.

Lei ha servito la Polizia di Stato per 35 anni, in varie parti d’Italia e con ruoli estremamente operativi. Questa esperienza le risulta utile nel lavoro di investigatore?

Certamente! Il tutto, collegato anche al conseguimento della laurea in Giurisprudenza. In questo modo, infatti, sono ben definiti gli spazi di manovra negli incarichi che riguardano dolorose vicende familiari, così come casi di infedeltà nel lavoro, indagini prematrimoniali (per sapere con chi ci si sta sposando), vicende di natura commerciale o assicurativa e la raccolta di elementi di prova da utilizzare eventualmente in sede processuale.

E’ sin troppo evidente, quindi, che non ci si può rivolgere al primo che si incontra…

Il fatto grave è che la rete oggi propone decine di agenzie investigative, molte delle quali sono assolutamente prive dei requisiti richiesti per legge. Ecco perché bisogna leggere con molta attenzione, verificando la presenza delle certificazioni richieste per legge.
In ogni caso, le agenzie autorizzate sono tutte registrate in Prefettura, ma se questa ricerca può risultare complicata, basta consultare l’elenco delle agenzie iscritte alla FederPol attraverso il sito internet della stessa Federazione. In quel caso, infatti, non è possibile che ci siano abusivi.

A cos’altro deve fare attenzione un cliente che si rivolge ad una agenzia investigativa?

Ognuno di noi deve allestire un tariffario che viene consegnato in Prefettura e vidimato. Sulla base di tale elenco, è necessario che il professionista esamini il caso e predisponga un preventivo di massima al cliente, in maniera tale da non farlo trovare di fronte a spiacevoli sorprese.

SCOPRI DI PIÙ

Visita il Sito AFS Investigazioni

Leggi anche In crescita il settore delle investigazioni private. La necessità di affidarsi a professionisti serie e dotati di tutte le autorizzazioni richieste

Leggi l’approfondimento Ansa Settore Investigazioni: attenzione agli abusivi! A Taranto l’esperienza di Angelo Centanni (Aeffesse)

Post Correlati

Articoli recenti

Anna Maddalena: i consigli per acquistare, vendere o affittare casa nel quadrante Roma Est, in particolare a Villaggio Prenestino e a Castelverde (Municipio Roma VI)

La titolare di DimensioneCasa Gold, ha maturato anni di esperienza nel settore delle compravendite immobiliari a Roma e ha una...

Come riuscire ad organizzare eventi indimenticabili: i consigli di Antonio Nasca, musicista e compositore

Diplomato in pianoforte al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, da quasi 30 anni suona nei migliori alberghi della Capitale....

Wedding planner, un pianificatore di supporto ai futuri sposi

Intervista a Clara Trama, wedding planner certificata, fondatrice e presidente dell’Associazione Italiana Wedding Planner (AIWP) Clara Trama è una wedding...

Umberto Dogali: «Perché le onoranze funebri devono investire in comunicazione e immagine coordinata»

Investire in comunicazione e creare un'immagine coordinata: è questa la nuova frontiera per le agenzie di onoranze funebri che vogliono...

La Puglia si afferma tra le regioni a più forte capacità di attrazione per il turismo e per l’organizzazione di eventi. Rosa Pierro (La Perla del Doge): “Il merito è di un ‘sistema’ che continua a crescere”

Questa regione del Sud viene scelta per la bellezza dei suoi luoghi, per il suo mare, per una enogastronomia di...