Crioterapia selettiva del Dottor Petracca, la cura indolore per le emorroidi

Il Dottor Mario Petracca, esperto in Proctologia, ha sviluppato e migliorato il trattamento crioterapico per la cura delle emorroidi. Una tecnica che permette ai pazienti di risolvere definitivamente il problema, in maniera quasi del tutto indolore.

Dottor Petracca, ci spiega cos’è la crioterapia selettiva?

“La Crioterapia Selettiva è un evoluzione della Crioterapia tradizionale, è una tecnica ambulatoriale efficace ed estremamente poco dolorosa per la cura delle emorroidi. Consiste nell’andare a intervenire sugli specifici noduli emorroidari, isolandoli dalle mucose sane mediante una speciale legatura. Si tratta di un perfezionamento innovativo della tecnica crioterapica tradizionale”.

In cosa consiste questa tecnica?

“Per mezzo di un anello isolante si ottiene una legatura elastica che isola le emorroidi che devono essere trattate. Questo consente di non toccare la parete del retto riducendo così il dolore e, soprattutto, non generando cicatrici”.

Quali sono i vantaggi?

“Il trattamento avviene a livello ambulatoriale. Si effettua con pochissima anestesia, senza le invasive anestesie spinali necessarie per le altre tecniche utilizzate in questo campo. In un unica seduta si possono curare più emorroidi con la sicurezza di non provocare lesioni allo sfintere”.

E necessario un periodo di degenza?

“Dopo l’intervento ogni paziente è in grado autonomamente alla propria abitazione e di riprendere, da subito, le proprie attività”.

Che durata ha lintervento?

“Solitamente il tempo medio dell’intervento si aggira intorno alla mezzora”.

E un trattamento doloroso?

“No, non è necessario alcun punto di sutura e tantomeno clip metalliche all’interno. Posso affermare che, a mio avviso, si tratta della tecnica meno invasiva per risolvere il problema delle emorroidi”.

 Questa tecnica risolve in maniera definitiva la patologia?

“Chi promette la certezza assoluta che non ci siano possibilità di recidiva sa di mentire. Ma una cosa posso affermare con orgoglio: l’80% dei casi trattati con crioterapia selettiva è andato a buon fine. Dati statistici dimostrano che formazioni di nuovi emorroidi a distanza di 15/20 anni dal trattamento sono possibili”.

In questi casi è possibile intervenire nuovamente?

“Naturalmente è possibile, senza alcun problema”.

Quali sono i soggetti più a rischio?

“I numeri dicono che 2/3 della popolazione mondiale soffre di emorroidi. La vita sedentaria, un’errata alimentazione, sforzi eccessivi ma soprattutto la costituzione fisica sono le cause principali”.

Cosa consiglia di fare ai primi sintomi?

“Innanzitutto andare dal proprio medico curante e guai a sottovalutare i segnali. Le medicine che abbiamo a nostra disposizione sono ottime medicine ma sono sempre e comunque delle terapie palliative che hanno un’efficacia momentanea”.

Quindi le medicine da sole non possono bastare?

“Le medicine non possono far guarire le emorroidi, quando il paziente ritiene opportuno risolvere il problema è necessario il trattamento”.

Che cosa prevede lassistenza post trattamento?

“Dopo due mesi viene effettuato un controllo che consente di verificare l’eventuale necessità di perfezionare il completo recupero con un ritocco. E’ importante effettuare una visita di controllo una volta l’anno”.

E consigliata una dieta particolare nella convalescenza?

“Un’alimentazione corretta e la regolarizzazione del transito intestinale sono certamente opportune”.

Perché, secondo lei, c’è tanta reticenza nellaffrontare questo problema?

“Le persone sono spaventate dalle perdite di sangue, ma forse provano vergogna a parlarne. Le emorroidi rovinano la vita sociale e la qualità della vita peggiora, sotto tutti gli aspetti. E’ importante affrontare il problema al manifestarsi dei primi sintomi”.

 

SCOPRI DI PIÙ

Leggi anche La crioterapia selettiva, la soluzione praticamente indolore per il trattamento delle emorroidi

Leggi l’approfondimento Ansa La crioterapia selettiva del Dottor Petracca efficace e praticamente senza dolore

Visita il sito Mario Petracca Emorroidi

Post Correlati

Articoli recenti

Rosanna Palmiotto: «In caso di bruciori e dolori attenzione al pavimento pelvico»

La ginecologa di Udine che “ripara” il muscolo per curare incontinenza, vaginismo, difficoltà durante o dopo i rapporti sessuali Nel...

Sergio Zanin: «Materiali top e consulenza, così nasce un serramento su misura»

Il titolare di Futura Serramenti, azienda trevigiana con una vasta esperienza nella lavorazione del Pvc per serramenti (infissi, finestre, portoncini...

Gaetano Troia: Quando esperienza e passione creano un leader nel settore delle concessioni cimiteriali

Rem s.r.l: Operare in Project financing è un valore aggiunto per l’azienda. Quando nel 1998 fonda la sua prima azienda...

Alberto Grisendi di Speedy Block Grisendi: «La tutela del marchio è il motore dell’innovazione»

Il miglior modo per proteggere un’idea imprenditoriale e aumentare il valore dell’innovazione? Tutelandosi con un portafoglio di diritti di proprietà...

Gerardo Delli Bovi, DBG Service: «La sanificazione all’ozono come valore aggiunto in ogni lavaggio»

«Lavare non basta: oggi occorre anche ridurre la carica batterica tramite un processo di sanificazione all’ozono»: parola di Gerardo Delli...