Federica Bartolini: «Così la tecnologia agevola il lavoro dei centri estetici»

L’amministratore di Aliseo Italy, azienda leader nella progettazione e produzione di apparecchiature  ad uso estetico ci racconta un settore in forte evoluzione: «Vince chi guarda avanti e sa innovare la propria attività»

Federica Bartolini, Aliseo Italy è un marchio che da sempre fa dell’eccellenza e della ricerca la propria stella polare. In tal senso avete un osservatorio privilegiato sulla professione. Le chiedo subito, come “sta” il mondo dei centri estetici?

«Parlando in generale, oggi la platea di clienti dei centri estetici si è allargata: è più trasversale e ci sono molti uomini che richiedono trattamenti. Quindi offre interessanti opportunità di business e crescita economica. A patto di saperle cogliere: in tal senso è fondamentale essere aggiornati sui cambiamenti».

I centri estetici non sono tutti uguali?

«Ovviamente no. C’è chi cerca di distinguersi, offrendo il meglio ai propri clienti, puntando sull’innovazione.  Le tecnologie sono il cuore della professione, perché ad oggi è possibile migliorare in modo esponenziale i risultati dei trattamenti. Con un investimento iniziale lungimirante, si può risparmiare tempo e denaro»

Che consiglio darebbe al titolare di un centro estetico?

«Mi fermerei a riflettere sulla parola “lungimiranza”. Quindi alzare l’asticella ed estendere l’orizzonte: è questo il punto. Un centro estetico che sceglie il meglio che c’è sul mercato, oltre a migliorare la qualità delle prestazioni, si mette al riparo da fastidiosi grattacapi».

A questo proposito, parlando di tecnologia e Made in Italy, Aliseo Italy è una sicurezza. Pur essendo un marchio giovane, ha una vasta esperienza alle spalle. È vero che tutti i vostri prodotti sono progettati in Italia?

«Sì, la ricerca e la selezione dei materiali sono il nostro fiore all’occhiello. Non solo assembliamo in loco, ma davvero progettiamo ogni singolo pezzo nei nostri laboratori. Credo sia indispensabile garantire al centro estetico una strumentazione tecnologicamente affidabile e duratura nel tempo»

Per quale motivo sono così importanti le certificazioni?

«Sono l’unico baluardo a difesa di chi fa ricerca. Forse andrebbe gestito meglio il disciplinare di produzione per garantire uniformità di giudizio. Non è  mia abitudine guardare in casa d’altri, ma è chiaro che se un’azienda  che si limita a distribuire i prodotti, specie quelli d’importazione, farà molta fatica ad effettuare aggiornamenti legati a nuove regole per le prove CEI in continua evoluzione di legge».

Accennava alle certificazioni. Ci spieghi meglio come funziona..

«È un mondo molto variegato, manca un ente unico predisposto a svolgere test report CEI in grado di dare uniformità alle regole. Noi, in totale autonomia, abbiamo scelto di effettuare questi test CEI dal dipartimento di Ingegneria elettronica dell’Università di Perugia. Non una scelta scontata, lo abbiamo fatto anche per rendere manifesta la differenza con gli altri».

Vediamo le differenze principali, prendiamo un macchinario di dubbia importazione. A quali rischi può andare incontro un centro estetico che sceglie tecnologia d’importazione?

«Le apparecchiature di dubbia importazione promettono alte prestazioni a costi bassi. Un binomio che difficilmente sta insieme. Così ecco che, dopo aver colonizzato il mercato negli ultimi decenni, si stanno rompendo una dopo l’altra. Ora le aziende che le avevano acquistate sono costrette a sostituirle. Inoltre, in caso di rottura improvvisa di una componente, spesso si rimane senza assistenza e sopratutto si deve rottamare il bene acquistato. Succede spesso specie con i laser per epilazione»

Una bella seccatura…

«Torniamo al ragionamento iniziale. Un investimento a risparmio si è tradotto in un disagio da fronteggiare e in una cospicua spesa successiva. Tempo perso, disagi, clienti insoddisfatti, assistenza mancata: tutti pericoli a cui si va incontro quando si acquistano prodotti di dubbia provenienza. Tutto ciò lo confermano le numerose telefonate di centri estetici che ci chiedono apparecchiature laser per epilazione a noleggio in quanto la loro tecnologia è sempre in assistenza».

A livello tecnico quali sono le differenze?

«Le ripeto che non voglio giudicare gli altri. Parlando delle nostre apparecchiature, prendiamo in considerazione il laser per epilazione, la tecnologia più venduta in questo momento. Oltre a una rigida compatibilità elettromagnetica, cosa molto importante è la sicurezza elettrica: ad esempio l’impianto idraulico dell’acqua è separato della parte elettronica e ci sono filtri elettronici di sicurezza».

Per quanto riguarda la scheda di potenza?

«La scheda che attiva il funzionamento del  laser è completamente controllata da una CPU made in italy questa fa si che qualsiasi anomalia blocchi il manipolo laser. Oltre a preservarne la durata evita spiacevoli scottature e gravi danni alle clienti. Il nostro emettitore laser ha una tecnologia a CHIP di 1200watt dunque molto potente e di lunga durata con risultati veramente risolutivi. Potrei continuare ma mi addentrerei in cose molto tecniche».

Capisco che non voglia entrare nel merito del lavoro altrui. Ma al di là degli aspetti tecnici, ho saputo che il vostro EpilX20, con laser a diodo di ultima generazione, ha prestazioni superlative.

«Ecco, continuando a parlare di epilazione. EpilX20 lavora ad 1200 watt di potenza e garantisce 20 milioni di spot. Il mercato è pieno di laser a 400wat a basso costo che si rompono dopo neanche 2 milioni di spot. E poi come lavorano? Apparentemente tolgono il pelo alla radice, in realtà molto spesso va a stimolare il bulbo. Oltre a questo, non secondario, c’è l’aspetto della sicurezza»

Sicurezza?

«A volte le apparecchiature d’importazione nascondono una componente di rischio. Non essendo idoneamente certificate, in caso di danno, il cliente può fare rivalsa. A quel punto l’assicurazione non tutelerebbe il centro che ha erogato la prestazione perché ad un’analisi accurata la macchina potrebbe risultare fuori norma».

Questo è un aspetto da valutare con attenzione. Che cosa mi dice della tecnologia WonderSnell Lipolaser finalizzata al dimagrimento?

«Un’alternativa sicura rispetto a procedure chirurgiche. Utilizza un’energia a bassa intensità che permette di stimolare le cellule adipose. I risultati di questo stimolo provocano lo scioglimento del grasso e un magnifico snellimento  in centimetri. La seduta è completamente indolore e, a differenza di altre tecniche, non è invasiva».

Oltre alle apparecchaiture, come appunto EpilX20 e WonderSnell Lipolaser, Aliseo fornisce anche una linea di cosmetica e corsi di formazione e aggiornamento per centri estetici…

«Abbiamo voluto creare un’offerta a tutto tondo. Dalla strumentazione alla logistica. Nei corsi e nei prodotti di cosmetica si riflette la nostra filosofia. Quindi qualità e ricerca dell’eccellenza»

Dalle sue parole emerge una grande passione. Qual è l’aspetto che più le piace della  professione?

«Tutto. Non voglio apparire retorica, ma davvero amo ogni singolo aspetto di questa professione, forse in cima metto il contatto con la gente e la possibilità di fare ricerca».

SCOPRI DI PIÙ

Leggi anche  Aliseo, tecnologia Made in Italy al servizio dei centri estetici

Leggi l’approfondimento Ansa  Epilazione? Ecco EpilX20, tecnologia firmata Aliseo

Visita il Sito Aliseo Italy

Post Correlati

    I commenti sono chiusi

    Articoli recenti

    Cure domiciliari, Romina Zanotti di Itineris: «Una rete di servizi in sinergia con il medico e il caregiver»

    In Italia l’alternativa al ricovero ospedaliero o alla Rsa si chiama assistenza domiciliare integrata, un servizio dai risvolti sociali che...

    Paradiso Group, automotive: saper leggere il mercato per capire le esigenze dei clienti

    L’imprenditore Fernando Paradiso evidenzia caratteristiche e novità del settore. Automotive, un settore che unisce tradizione e innovazione tecnologica, utilizzando anche...

    Adriano Gall: «Il primo passo per raggiungere gli obiettivi? Conoscere la giusta strategia!»

    Affrontare i cambiamenti del mercato è la vera sfida delle imprese contemporanee: «L'analisi dei problemi e delle possibili soluzioni è...

    Ferramenta Marconi Group, Per la sicurezza delle nostre case occorre la chiave giusta

    Un ingegnere prestato alla vendita di ferramenta tecnica sin da giovane, che nel tempo si è specializzato in duplicazioni di...

    Giovanni Grillo della Grillo Antonino Traslochi: «Esperienza e professionalità per battere la concorrenza sleale nel settore»

    Come in tutti i settori anche quello dei traslochi deve fare i conti con la concorrenza sleale di imprese che...