La buona reputazione genera valore economico per l’azienda

La reputazione? Un ammasso informe di idee, credenze, “sentito dire”, informazioni più o meno vere, che si incrociano tra loro, si contraddicono, confermano e smentiscono in continuazione, fino a quando quelle più “forti” e “rilevanti” si sedimentano nel tempo e si rafforzano creando un quadro di “senso” complessivo, per quanto approssimativo e in perenne mutamento.

APPROFONDISCI

Post Correlati

Articoli recenti

Giovanni Grillo della Grillo Antonino Traslochi: «Esperienza e professionalità per battere la concorrenza sleale nel settore»

Come in tutti i settori anche quello dei traslochi deve fare i conti con la concorrenza sleale di imprese che...

Dottoressa Dora Intagliata: La medicina estetica un campo in cui è necessario tenersi continuamente aggiornati.

E’ una giovane dottoressa Dora Intagliata, ma fin da piccola innamorata del suo lavoro. Ad otto anni ha  già deciso...

Roberta Leoncini, titolare della Farmacia Santa Maria: «La professione del farmacista sta cambiando volto»

Promozione della salute, prevenzione, informazione ed educazione sanitaria, domiciliarità e prossimità sono i concetti fondanti del ruolo del farmacista. Le...

Patrizio Faraci: una parrucca può diventare il simbolo di rinascita per i pazienti oncologici

Farcaphair è diventato con gli anni il brand italiano che coniuga immagine e qualità ad un prodotto moda e al...

Dottor Edoardo Franzini, Polimedica Vitruvio: «La chirurgia guidata come nuova frontiera dell’implantologia dentale»

Addio al bisturi, la nuova frontiera dell’implantologia dentale è quella guidata: un protocollo sicuro e complementare alla chirurgia a mano...