Oder Melis dell’Agenzia Funebre Salvatore Melis di Cagliari: “Il nuovo regolamento regionale un’occasione di collaborazione tra le agenzie”

Il titolare dell’impresa funebre spiega i vantaggi della nuova normativa in Sardegna e il ruolo odierno dell’agenzia funebre

Signor Melis, la Regione Sardegna ha votato un nuovo regolamento per il settore delle agenzie funebri. Quali cambiamenti verranno attuati?

La nuova regolamentazione ha messo ordine al comparto delle agenzie funebri, con requisiti minimi da rispettare sui vari aspetti della realizzazione di un servizio.

Cosa comporterà questa trasformazione?

Questo porterà ad una maggiore collaborazione tra le agenzie. Ad esempio, 4 o 5 imprese che operano in una certa zona, e magari sono sprovviste di alcuni requisiti, creando una rete di imprese possono acquisirli

La cooperazione tra agenzie aiuterà alla crescita qualitativa del settore?

Senz’altro. Un lavoro può divenire in questo modo corale, con la possibilità, inoltre, di rivolgerci anche ai centri servizi o alle cooperative, cogliendo la possibilità di arricchimento professionale.

Limitando anche la caduta dei prezzi per la realizzazione di un servizio?

Sì, proprio perché i dettami del regolamento, che impone requisiti minimi, non lasciano spazio ad abbassamento del prezzo.

Perché il prezzo basso può essere fuorviante?

Il perché è semplice: se si rispettano le regole, i requisiti minimi fissati garantiscono una certa qualità del servizio e, dunque, un determinato prezzo. Quando il prezzo iniziale proposto è invece basso, spesso vengono aggiunti altri costi in una fase successiva. Le pubblicità possono talvolta essere fuorvianti.

Quanto è cambiato negli ultimi 10 anni il vostro settore?

Tanti aspetti hanno portato all’evoluzione del mondo delle onoranze funebri. La società è cambiata in un senso che non vede più l’agenzia funebre di fiducia come insostituibile. Ciononostante, questa modifica ci ha portato ad un miglioramento nella proposta dei servizi.

Ad esempio?

Sono nati nuovi modelli artistici che rispecchiassero maggiormente il gusto delle persone, così come è cresciuta la collaborazione con altri professionisti, come il mondo degli avvocati.

Cosa intende?

Oggi è importante proporre vari servizi alternativi ai famigliari dei defunti. Penso alla consulenza legale per difendere i diritti dei familiari del congiunto deceduto, magari in seguito a incidente stradale. Questo servizio offre l’esperienza dei legali professionisti per capire se il decesso è avvenuto per problematiche non naturali, tutelando la famiglia.

Come ha risposto la città di Cagliari alla crescente richiesta di cremazioni?

Presso il cimitero di San Michele è presente il servizio per la cremazione, estremamente potenziato per andare incontro alle esigenze dei famigliari e per rispettare le volontà dei defunti. L’amministrazione ha risposto a tali richieste aumentando il numero di cremazioni giornaliere ed operando anche il sabato.

Si possono disperdere le ceneri a Cagliari?

Sì. Ci sono diverse modalità che hanno visto anche l’utilizzo dello storico Cimitero Monumentale di Bonaria.

In che modo?

Uno spazio dell’area cimiteriale è stata adibita per la dispersione delle ceneri. Inoltre, a Cagliari può avvenire la dispersione anche in mare. Questo può essere eseguito rispettando le indicazioni del regolamento vigente, che impone una certa distanza dalla costa e comunque lontano da natanti e manufatti.

E per quanto riguarda le zone di campagna?

Anche i terreni privati possono essere utilizzati per la dispersione delle ceneri. In questo caso, la legge prevede la distanza dal centro abitato e, fatto non sempre saputo, che il proprietario del terreno, se acconsente alla dispersione, non possa richiedere una somma monetaria per eseguirla.

Un’agenzia funebre come può aiutare i famigliari nell’iter per la cremazione del defunto?

L’obiettivo di un’agenzia funebre è sempre quello di togliere un fardello a chi ha subito il lutto. Per questo motivo si opera anzitutto affinché gli aspetti burocratici non debbano coinvolgere i parenti del defunto. Nel caso della cremazione, l’unico passaggio necessario da parte dei famigliari è la dichiarazione davanti ad un funzionario che certificherà questo tipo di volontà.

SCOPRI DI PIÙ

Visita il Sito Onoranze Funebri Salvatore Melis

Leggi l’approfondimento Ansa Oder Melis: bisogna cogliere i vantaggi della nuova legge regionale

Post Correlati

Articoli recenti

Marco Post, Lamezia: Belli dentro e fuori, la nuova frontiera delle cure estetiche per star bene con sé stessi

L’esperta Francesca Provenzano spiega come combattere gli inestetismi di viso e corpo con metodi naturali e senza trattamenti invasivi Un...

Tiziano Meoni: i consigli per investire con successo nel settore della ricezione turistica.

Un passato nel settore delle costruzioni e grande esperienza in materia urbanistica. Tiziano Meoni è un imprenditore e General Manager...

Onoranze funebri La Nazionale e Vitale, Giorgio Distefano: discrezione e professionalità per un funerale di prima classe

Quando si perde un familiare il desiderio è che per il suo ultimo viaggio tutto sia impeccabile. A questo punto...

Abusivismo e scarsa professionalità nel settore delle investigazioni – I consigli di Angelo Centanni (Aeffesse) per non sbagliare la scelta del professionista

Esigenze familiari ed imprenditoriali rendono sempre più strategico il ruolo dell’investigatore privato, chiamato a risolvere questioni estremamente delicate che richiedono...

Cigala’S: «Lavoriamo per regalare un fisico speciale alle donne»

Intervista a Tarcisio Galavotti, CEO e Founder di Cigala’S, brand emergente del denim italiano con sede nel distretto tessile dell’alto...