Sergio Zanin: «Materiali top e consulenza, così nasce un serramento su misura»

Il titolare di Futura Serramenti, azienda trevigiana con una vasta esperienza nella lavorazione del Pvc per serramenti (infissi, finestre, portoncini d’ingresso) ci spiega come fare la scelta giusta: «sicurezza, estetica ed alte prestazioni vanno di pari passo» – Intervista a Sergio Zanin, titolare di Futura Serramenti

Sergio Zanin, lei ha una vasta esperienza nel mondo dei serramenti: Futura Serramenti nasce nel 2002 ed è punto di riferimento per privati e costruttori del Veneto e delle regioni limitrofe. Inquadriamo subito il discorso: cosa chiedono i clienti oggi ad un serramento?

«Facciamo una premessa: i clienti oggi sono mediamente più informati, ma non sempre conoscono a fondo le opportunità che offre un serramento d’eccellenza. Opportunità che riguardano aspetti essenziali di un’abitazione: sicurezza, comfort acustico e risparmio energetico. Senza contare che chi opera una ristrutturazione può beneficiare di sgravi fiscali al 50%: in dieci anni si recupera la metà dell’investimento iniziale».

Insomma, i serramenti non sono tutti uguali…

«è importante capire il valore intrinseco di un serramento. Ad esempio il Pvc offre molteplici soluzioni estetiche ed è molto resistente alle intemperie conservando nel tempo, sia esso bianco o colorato, il proprio aspetto, senza bisogno di periodiche riverniciature. Anche la manutenzione è ridotta: basta pulire gli infissi con un panno morbido e un comune detergente per mantenerli belli ed efficienti a lungo».

I materiali sono importanti, certo. E so che il vostro PvcVeka è il meglio che si trova in commercio. Ma oltre a questo, chi sceglie una porta, da interno o da esterno, immagino voglia un servizio a tutto tondo, giusto?

«La consulenza è un valore essenziale. Il cliente va accompagnato nella scelta. Si parte da un sopralluogo, un’analisi del contesto che tenga conto di tutti gli elementi per fare la scelta giusta insieme. Il prodotto va consegnato chiavi in mano, quindi ci si deve occupare anche della pulizia. Inoltre noi siamo abituati ad effettuare monitoraggi gratuiti a distanza di un anno dall’installazione».

Oltre alla durata, c’è l’spetto delle prestazioni cui accennava all’inizio. Vediamo nel dettaglio cosa significa dotarsi di un serramento di qualità.

«Si riduce la dispersione di calore, si migliora il risparmio energetico ed abbiamo un prezioso alleato contro i rumori. Inoltre la bellezza e il design: un valore che non deve mai venire meno al momento della scelta. Ricordiamo che porte e finestre ce le troviamo davanti agli occhi tutti i giorni».

Quali sono i rischi nel voler risparmiare a tutti i costi, magari prendendo prodotti cinesi di bassa qualità?

«Non è mia abitudine guardare in casa d’altri. Cercare di risparmiare va bene, l’importante è farlo in modo oculato: se si sceglie un prodotto scadente spesso ce ne accorgiamo solo a materiale posato.Alcuni prodotti d’importazione non rispondo alla certificazione europea: anche per questo stiamo portando avanti una battaglia per avere un ente terzo in grado di garantire equità».

Parliamo di porte blindate. qui nel vostro showroom di Quinto di Treviso ne vedo di ogni sorta. Quanto è importante avere una porta blindata custom ed affidabile?

«Guardi, 8 persone su 10 scelgono una porta blindata dopo aver subito un furto o una rapina. Il mio consiglio è giocare d’anticipo. La categoria “porte blindate”nasconde un mondo: è chiaro che se si sceglie una struttura troppo leggera, anche una chiusura di qualità farà fatica, e viceversa. Ci deve essere proporzione tra defender e cilindro. E la consapevolezza che un cilindro che costa dieci volte meno di un altro non garantirà le stesse performance».

Parliamo appunto di sicurezza, so che avete recentemente lanciato il primo brevetto di infissi in pvcantiscasso..

«Utilizziamo da anni profili in pvc certificati antieffrazione, ma ora ad essere brevettati con certificazione antiscasso è l’intero prodotto finito. Sappiamo che la battaglia con i ladri va giocata sui dettagli, allora è importante armare, se mi passa il termine, le nostre finestre. Inoltre stiamo sviluppando un software innovativo, un sistema di allarme applicabile anche sulle vecchie finestre».

Questo ci introduce alla domotica: qualche anno fa l’automazione domestica sembrava fantascienza. E oggi?

«Siamo agli alboridi una storica rivoluzione. La domotica ha fatto passi da gigante nel campo della termoidraulica, per i serramenti si è iniziato con la tapparella controllata da remoto. Ma oggi è possibile aprire intere finestre da remoto con un orario stabilito e mettere sotto controllo il portone per gli ingressi».

SCOPRI DI PIÙ

Leggi anche: Serramenti in PVC di alta qualità? Da Futura Serramenti trovi anche la consulenza

Leggi l’approfondimento Ansa La sicurezza secondo Futura Serramenti

Post Correlati

Articoli recenti

Loreto Andriani: risparmio energetico con gestione integrata di tutte le utenze. Oggi è possibile con un sistema di ingegneria “sartoriale”

Andriani ha creato la società Home Solar srl che si occupa proprio della progettazione di interventi su misura per abitazioni...

Giuseppe Barile (Progedil), Per vendere gli immobili bisogna saper ascoltare chi li abiterà

“Saper ascoltare il cliente” è importante per vendere un immobile bene e con successo: un input utile a chi vuol...

Maurizio Umana (Uemme), Meglio l’acquisto diretto o l’intermediazione immobiliare?

Vendere casa tramite l'acquisto diretto di un'agenzia assicura tempi brevi ma, di contro, potrebbe far incorrere in oscillazioni di prezzo...

Carlo Livraghi, The Sense: «Prodotti naturali per capelli forti e sani. Così si ottiene il look perfetto»

«L'aspetto estetico è importante ma con la salute dei capelli non si scherza»: parola di Carlo Livraghi, titolare e fondatore...

Massimo Lazzeri: “Il mercato delle auto si trova davanti a una svolta epocale, ma vince ancora chi sa gestire al meglio il rapporto con i clienti”.

Il mercato delle auto sta cambiando velocemente, questi sono anni di transizione in cui si stanno affermando nuovi tipi di...