Visiosuite, il Direttore d’orchestra che fa “dialogare” gli impianti tecnologici di ogni edificio

L’innovativo software di Umbra Control permette di coordinare il funzionamento dei diversi impianti di natura elettrica, meccanica o informatica di un edificio, azienda o museo, e di controllare da remoto il loro impiego. I vantaggi? Risparmio energetico e utilizzo intuitivo e personalizzato per gli utenti.

 Uno strumento rivoluzionario, che potrebbe cambiare per sempre la gestione dei sistemi tecnologici di un grande edificio, azienda o museo, ma anche di una abitazione privata. Visiosuite è un sistema di centralizzazione capace di coordinare in maniera sicura ed efficiente impianti tecnologici che “parlano” linguaggi differenti e che spesso non riescono a dialogare tra loro, per garantire una gestione smart della Building Automation e per sviluppare nuove utili funzionalità, figlie dell’integrazione dei sistemi. A spiegare meglio di cosa si tratta sono Giorgio Passeri e Veronica Albergotti di Umbra Control, la società di Perugia che ha ideato l’innovativo sistema che facilita e ottimizza la comunicazione tra l’utente e gli impianti presenti in ogni struttura.

Giorgio ci spieghi meglio cosa è Visiosuite e quali sono le sue funzioni.

È un traduttore di linguaggi. Mi spiego meglio: spesso in un edificio i vari impianti funzionano in maniera autonoma e sono distinti gli uni dagli altri, a sé stanti; questo perché spesso parlano linguaggi differenti, derivano da disparati produttori o sono stati installati in tempi diversi. Mi riferisco a sistemi di climatizzazione, energia, illuminazione, sicurezza, ma anche controllo accessi, digital signage e tutti gli eventuali impianti di natura elettrica, meccanica o informatica che vi vengono in mente.

Una vera “Babele” per chi deve controllare e gestire la struttura.

Sicuramente, sistemi diversi che parlano lingue diverse. Visiosuite, invece, è un software che “dialoga” con questi molteplici impianti e li mette in relazione. Ciò significa che riesce a controllarli in maniera centralizzata, facendoli “parlare” tra loro ottimizzandone il controllo con un grande vantaggio in termini di efficienza e risparmio energetico, gestionale e manutentivo. Inoltre un sistema integrato può avere delle funzionalità derivate, che gli impianti non centralizzati non presentano: il direttore d’orchestra Visiosuite combina i vari strumenti e fa nascere “melodie” nuove, dirigendo e integrando i sistemi tecnologici di ogni edificio, facendolo diventare “smart”.

Potrebbe fare degli esempi del suo utilizzo?

Gliene faccio uno che dimostra, allo stesso tempo, sia perseguimento di risparmio energetico sia i vantaggi in termini di nuove funzionalità che nascono dall’integrazione dei sistemi. Poniamo di avere un edificio che al proprio interno ha 100 uffici. Ogni ufficio con luce e riscaldamento, ma con tempi di presenza diversi del personale. Attraverso Visiosuite, un operatore è in grado di verificare la presenza del personale, se ci sono luci accese o finestre che sono rimaste aperte, se gli impianti di condizionamento sono spenti. Non solo ha la possibilità di verificarlo, ma anche di controllare queste funzioni da remoto e andare a correggerle in tempo reale per evitare possibili sprechi.

 E l’integrazione dei sistemi?

Ora ci arriviamo. Abbiamo detto che Visiosuite mette in comunicazione i diversi impianti e permette di “concertare” azioni combinate, proprio come una musica d’insieme: possiamo allora immaginare che ognuno dei nostri 100 uffici diventi intelligente, modificando il proprio stato in base all’interazione del personale. Continuiamo l’esempio: Andrea entra in ufficio e ha con sé il proprio smartphone con bluetooth attivo; la sua scrivania, dotata di un sensore beacon, ne rileva la presenza e si attivano così luce e riscaldamento. Durante la giornata il nostro Andrea lascia l’ufficio a più riprese, a volte dimenticando lo smartphone sulla scrivania; ecco allora che si attivano i sensori di allarme che, accorgendosi dell’assenza, impostano in stand by illuminazione e condizionamento per evitare inutili sprechi di energia. Ecco realizzato il vantaggio di integrazione di cui parlavamo: luce, riscaldamento, connessione bluetooth, allarme, tutti i sistemi presenti nell’ufficio di Andrea comunicano insieme perché sono integrati e presentano quindi funzioni che un impianto senza integrazione non avrebbe. Tanto semplice per quanto complesso.

Veronica, parliamo quindi di comunicazione e integrazione intelligente, quali sono i vantaggi?

I vantaggi sono molti, ne indicherei almeno tre. Il primo consiste nell’adattabilità: Viosiosuite è configurabile in funzione di ogni esigenza, altamente user friendly, intuitivo e completamente personalizzabile; l’interfaccia attraverso cui l’utente controlla il nostro software può essere un’APP Web responsive su ogni dispositivo, un’APP mobile per smartphone e tablet, una Chat Bot o addirittura un programma di assistenza vocale. Il secondo vantaggio è il risparmio energetico: avendo sempre sotto controllo lo stato dei diversi sistemi in tempo reale, si riesce ad ottimizzarne il consumo con un risparmio economico notevole; qualsiasi evento si verifichi, inaspettato o programmato e sia di natura operativa che di sicurezza, viene visualizzato immediatamente e portato all’attenzione dell’utente. Come terzo vantaggio citerei la flessibilità, intesa sia come remotizzazione che come modularità: l’utente può utilizzare Visiosuite da qualsiasi luogo ed in ogni momento e l’architettura a microservizi genera un prodotto che si adegua ad ogni nuova esigenza.

A questo proposito, Visiosuite è stato installato in edifici di grande rilevanza sociale e culturale.

Sì. Tra i tanti lavori, siamo stati chiamati ad applicare il nostro software per la Galleria Nazionale dell’Umbria, per la Fondazione Giorgio Cini presso l’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia, per il Museo del Duomo di Milano e per il Minimetrò, l’innovativa metropolitana di superficie di Perugia. Questa, in particolare, è stata una sfida molto significativa in quanto abbiamo messo in comunicazione un gran numero di sottosistemi, gestiti da un’unica postazione di controllo e supervisione dotata di interfaccia specializzata.

Qual è il vostro target di riferimento? Chi sono i vostri clienti?

Visiosuite, essendo altamente personalizzabile, è un software adatto ad ogni esigenza: troviamo la soluzione giusta per ogni tipologia di cliente o struttura. Edifici di grandi dimensioni, aziende di vario genere, abitazioni private, luoghi ricreativi, sociali e culturali come musei, teatri o scuole: un target davvero variegato.

Perché scegliere Umbra Control, rispetto a competitor che offrono prodotti simili?

La differenza tra la nostra azienda e altre che offrono impianti centralizzati è che noi sviluppiamo software in grado di dialogare con ogni tipo di hardware, che possono quindi essere applicati a qualunque sistema. Inoltre il nostro prodotto rispetta i più evoluti standard in termini di remotizzazione ed è estremamente modulabile, in grado di adeguarsi ad ogni architettura di sistema. Ne deriva un software personalizzabile e adattabile alle diverse esigenze, dalla tipologia di utenti alla dimensione degli impianti: Visiosuite è intuitivo, flessibile, efficace per garantire la piena soddisfazione del cliente.

 

SCOPRI DI PIÙ

Visita il Sito Umbra Control

Post Correlati

Articoli recenti

Cigala’S: «Lavoriamo per regalare un fisico speciale alle donne»

Intervista a Tarcisio Galavotti, CEO e Founder di Cigala’S, brand emergente del denim italiano con sede nel distretto tessile dell’alto...

Sandro Bertini: “Piombino? Non solo il porto, ma un ottimo investimento immobiliare”

Intervista a Sandro Bertini, titolare di Studio Immobiliare Bertini, che opera da oltre 25 anni sul mercato a Piombino. Sandro...

Avv. Roberto Mauro: «Nelle realtà metropolitane diventa sempre più necessaria la figura del legale specializzato in diritto immobiliare»

Transazioni, stipula di contratti, pignoramenti, investimenti su grandi proprietà: nel dedalo del settore dei beni immobili è facile perdersi o...

Laura Boatti: Vino e Tango, due seduzioni che unite diventano eccellenza

Le vibrazioni sensuali del tango e le fragranze del nettare degli dèi: Laura Boatti, imprenditrice nel settore vitivinicolo e ballerina...

Roberto Balducci, della New Energy: “Scegliete sempre la qualità per rifare o arredare un bagno. Risparmierete tempo e denaro”

Il titolare dell’azienda torinese di idro termo sanitari spiega quali sono le strategie migliori nel settore. E quali errori evitare...